Galileo Chini: Repertorio delle Opere.

Repertorio delle opere di Galileo Chini

Scopo del Repertorio delle opere di Galileo Chini è quello, attraverso la sistematica pubblicazione di tutti i suoi lavori, di far conoscere, ad un pubblico sempre più vasto, la sua poliedrica attività che partendo dal restauro e dalla decorazione murale lo vede, attraverso la pittura, la ceramica e i grandi cicli decorativi, indiscusso protagonista dell'arte italiana della prima metà del novecento.

Con la prestigiosa partecipazione attiva di numerosi studiosi ed esperti italiani e stranieri, ma soprattutto grazie all’insostituibile presenza e direzione di Paola Polidori Chini, memoria storica e grande conoscitrice di tutta l’attività del nonno Galileo; il progetto si ripropone di catalogare e aggiornare continuamente, attraverso il moderno e dinamico strumento del sito web, le migliaia di opere di ceramica, pittura decorazione, teatro e illustrazione in cui si è cimentato questo artista che iniziando da una rigorosa formazione di tradizione toscana, interpreta in modo personale i movimenti artistici del suo tempo, andando a collocarsi tra i maggiori e più rappresentativi esponenti europei.

La possibilità di avere uno strumento come il repertorio di tutte le opere, è una preziosa opportunità per una visione unitaria del suo lavoro e del ruolo fondamentale che Chini ha avuto nel panorama artistico nazionale e internazionale. Al tempo stesso il Repertorio, per la sua ampiezza e per la facilità di consultazione, è destinato ad essere un punto fermo e una fonte inesauribile di immagini, liberamente messa a disposizione di quanti vogliono avvicinarsi e approfondire la conoscenza del grande toscano.

Ultime Opere Inserite nel Repertorio

Fiorentina Primaverile

FIORENTINA PRIMAVERILE

Manifesto per "Fiorentina Primaverile"

Stampa 1922
Decorazione con due antilopi

DECORAZIONE CON DUE ANTILOPI

Pannello decorativo su intonaco con due antilopi

Decorazione 1923 c.a
Albarello

ALBARELLO

Albarello decorato con viso di Eva collegato nella decorazione dal serpente nella pare opposta è dipinto il viso di Adamo

Ceramica 1896 -1898